* * * * * Citazioni psicologiche * * * * *

RONALD D. LAING

Tutto in tutti 
Tutto in tutti
Ciascun uomo in tutti gli uomini
tutti gli uomini in ciascun uomo
Tutto l’essere in ciascun essere
Ciascun essere in tutto l’essere
Tutte le cose in ciascuna cosa
Ciascuna cosa in tutte le cose
Tutte le distinzioni sono mente, con la mente, nella mente, della mente
Niente distinzioni niente mente per distinguere. 

 

 

Nella caduta ci sono già i germogli della risalita, fragili ma verdi. Vanno coltivati con premura. CARL GUSTAV JUNG

 

Non riesco a pensare ad alcun bisogno dell'infanzia altrettanto forte quanto il bisogno della protezione di un padre. SIGMUND FREUD

 

Il mio centro è dentro di me. ERICH FROMM

 

La noia è sentire che tutto è una perdita di tempo, la serenità è sentire che nulla lo è.

THOMAS SZASZ

 

Il canto degli uccelli è un linguaggio vero e proprio per esprimere il desiderio di libertà o di compagnia, il lamento di solitudine oppure per affermare il diritto di proprietà in un determinato spazio vitale. Chi invece non desidera niente sta accoccolato accanto al compagno e tace. 

EHALSMANN

 

 

 

ERICH FROMM

  •   L'educazione deve promuovere l'indipendenza interiore e l'individualità de bambino, il suo sviluppo e la sua integrità. Nella nostra civiltà, tuttavia, l'educazione, troppo spesso, produce l'eliminazione della spontaneità.
  • La dimenticanza, nel senso di anestetizzare la propria ragione, è l'obiettivo di ristabilire l'unità interiore.
  • Il mio centro è dentro di me.
  • L'amore infantile segue il principio: amo perchè sono amato.
    L'amore maturo segue il principio: sono amato perchè amo.
    L'amore immaturo dice: Ti amo perchè ho bisogno di te.
    L'amore maturo dice: Ho bisogno di te perchè ti amo. 
  • "Innamorarsi": l'imprevista caduta delle barriere che esistevano fin a quel momento fra due estranei.
  • L'educazione deve promuovere l'indipendenza interiore e l'individualità de bambino, il suo sviluppo e la sua integrità. Nella nostra civiltà, tuttavia, l'educazione, troppo spesso, produce l'eliminazione della spontaneità.
  • Chiunque abbia la possibilità di studiare l'effetto di una madre dotata di genuino amore per se stessa, può vedere che non c'è niente di più utile che dare a un bambino l'esperienza di ciò che è amore, gioia, felicità, che solo può ricevere il bambino amato da una madre che ama se stessa. 

VITTORINO ANDREOLI

Vedi, molti mi considerano forte e sereno, come se non accettassero che aiutando gli altri io abbia.bisogno di aiuto. Sapessero quante volte piango e mi dispero; lo sanno i miei figli, che talora mi consolano e mi abbracciano per darmi coraggio. E a volte sono io a stringere la loro debolezza e il loro dolore. 

CARL ROGERS

 

Tutti abbiamo paura di cambiare. Una delle ragioni principali della resistenza a comprendere, è la paura del cambiamento: se veramente mi permetto di capire un'altra persona, posso essere cambiato da quanto comprendo. 

L'individuo può smettere di parlare, ma non può smettere di comunicare attraverso l'idioma del corpo: egli deve dire o la cosa giusta o la cosa sbagliata: non può non dir niente. Paradossalmente, il modo in cui può dare il minor numero di informazioni su di sé - sebbene anche questo significhi qualcosa - è adeguarsi e agire come ci si aspetta debbano agire persone del suo tipo. ERWIN GOFFMAN

La canzonetta è un consumo destinato a crescere, perché il silenzio è angosciante e la musica ne è il miglior antidoto. DOMENICO DE MASI (sociologo)

 

 

 

ALFRED ADLER

 

  • Il maggior pericolo nella vita consiste nel prendere troppe precauzioni. 
  • La scuola, appunto perché non è ancora un ambiente ideale, può servire da test per analizzare gli errori commessi dai genitori. 

L'arte morirebbe se l'inconscio diventasse conscio. OTTO RANK

La perdita degli interessi per la musica, la pittura, la poesia costituiscono una perdita di felicità e non è escluso che possa risultare lesiva per l'intelletto e, più probabilmente ancora, per il carattere morale, perché indebolisce il risvolto emozionale della nostra natura. CHARLES DARWIN

SIGMUND FREUD

 

  • Inevitabilmente tutti i grandi uomini conservano qualcosa di infantile".
    Sigmund Freud
  • Non riesco a pensare ad alcun bisogno dell'infanzia altrettanto forte quanto il bisogno della protezione di un padre. 
  • L'atteggiamento del bambino presenta numerose analogie con quello del primitivo nei confronti degli animali.Il bambino non prova ancora l'orgoglio proprio all'adulto civilizzato, che traccia una netta linea di demarcazione tra sé e tutti gli altri rappresentanti del regno animale. Egli considera senz'altro l'animale un suo uguale; per la franca e sincera ammissione dei suoi bisogni, egli si sente più vicino all'animale che all'uomo adulto, il quale gli appare senza dubbio più enigmatico.
  • Per educare non basta istruire. 
  • L'uomo ha sempre barattato un po' di felicità per un po' di sicurezza. 
  • L’umorismo è il più potente meccanismo di difesa. Permette un risparmio di energia psichica e consente a una semplice battuta di bloccare l’irrompere di emozioni spiacevoli
  • Non siamo mai così privi di difese come nel momento in cui amiamo.
  • Credo che l'imperatore romano che fece uccidere uno dei suoi uomini perché aveva sognato di assassinare l'imperatore, avesse torto. Avrebbe dovuto cominciare con il cercare di scoprire il significato del sogno; molto probabilmente il suo significato era diverso da quello che sembrava. E anche se un sogno con un contenuto diverso contenesse un atto di lesiva maestà come significato, non sarebbe forse giusto ricordare il detto di Platone, che l'uomo virtuoso si accontenta di sognare ciò che un uomo malvagio fa realmente? Credo che la cosa migliore sia lasciar liberi i sogni.

Aprite una scuola: chiuderete un carcere. GIOVANNI BOVIO

Quando con attenzione considero le curiose abitudini dei cani, sono costretto a concludere che l'uomo è animale superiore. Ma quando considero le curiose abitudini dell'uomo, ti confesso, amico, che rimango incerto. EZRA POUND

La donna vuole soprattutto una relazione di agio con il suo corpo. Non vuole più sentirlo come un nemico, un peso, una vergogna, qualcosa da nascondere o da contrattare come una merce di scambio. Cerca anche una sessualità diversa da quella tramandataci dal passato, una sessualità fondata finalmente sull'incontro tra il nostro corpo e quello dell'altro anziché sul potere. DACIA MARAINI

Se descrivi i dettagli comunichi confusione, se spieghi le relazioni fra gli eventi alimenti la conoscenza. MARIA MONTESSORI

CARL GUSTAV JUNG

 

  • L'uomo ha bisogno di difficoltà: sono necessarie alla sua salute. 
  • Conoscere le nostre paure è il miglior metodo per occuparsi delle paure degli altri.
  • La scarpa che va bene a una persona sta stretta a un'altra. Non c'è una scelta di vita che vada bene a tutti.
  • Se c'è un qualche cosa che vogliamo cambiare nel bambino, prima dovremmo esaminarlo bene e vedere se non è un qualche cosa che faremmo meglio a cambiare in noi stessi. 

 

Quello che c'è di più profondo nell'essere umano è la pelle. PAUL VALERY

WILLIAM JAMES

 

  • Guai a noi se ricordassimo tutto quello che è penetrato nella nostra memoria: saremmo più confusi che se ci dimenticassimo di tutto. 
  • ‎Moltissime persone credono di pensare quando stanno semplicemente
    riorganizzando i propri pregiudizi. 

BURRHUS SKINNER

  • La vera domanda non è se le macchine pensano ma se lo fanno gli uomini. Il mistero che circonda una macchina pensante circonda anche un uomo pensante.
  • Un fallimento non è sempre uno sbaglio, potrebbe semplicemente essere il meglio che uno possa fare in certe circostanze. Il vero sbaglio è smettere di provare.

ELBERT GREEN HUBBARD

  • Quando i genitori fanno troppo per i figli, va a finire che non fanno abbastanza per se stessi.
  • Il più grande sbaglio nella vita è quello di avere sempre paura di sbagliare. 

BRUNO BETTELHEIM

  • La debolezza e la sottomissione hanno spesso una maggior carica di ostilità che non un'aggressività aperta. 
  • I due grandi problemi dell'adolescenza sono: trovarsi un posto nella società e, allo stesso tempo, trovare se stessi.

JAY HALEY

Il debole ha bisogno di qualcuno che si occupi di lui e che, in un certo senso, lo controlli ma, comportandosi da debole, egli definisce quale deve essere la relazione, cioè quella in cui l'altro si prende cura di lui. 

UMBERTO GALIMBERTI

 

L'amore non è possesso, perché il possesso non tende al bene dell'altro, né alla lealtà verso l'altro, ma solo al mantenimento della relazione, che, lungi dal garantire la felicità, che è sempre nella ricerca e nella conoscenza di sé, la sacrifica in cambio di sicurezza.

DANIEL PENNAC

A nascere son buoni tutti! Persino io sono nato! Ma poi bisogna divenire! Divenire! Crescere, aumentare, svilupparsi, ingrossare (senza gonfiare), accettare i mutamenti (ma non le mutazioni), maturare (senza avvizzire), evolvere (e valutare), progredire (senza rimbambire), durare (senza vegetare), invecchiare (senza troppo ringiovanire), e morire senza protestare, per finire… un programma enorme, una vigilanza continua… perché a ogni età l’età si ribella contro l’età, sai! E se fosse solo questione di età… ma c’è anche il contesto!"
Ciascuno porta in sé un'immagine della donna ricevuta dalla madre; questo lo porta a rispettare le donne o a disprezzarle o ad essere in genere indifferente nei loro confronti.  Friedrich Nietzsche, da "Umano, troppo umano".

THOMAS SZASZ

 

  • Il proverbio suggerisce di non mordere la mano che ti nutre. Ma forse dovresti farlo, se quella mano ti impedisce di nutrirti da solo. 
  • Nel regno animale la legge è mangiare o essere mangiati; nel regno umano, definire o essere definiti.
Volete che si pensi bene di voi? Non siate voi a parlarne. Blaise Pascal

Ci sono due cose durature che possiamo sperare di lasciare in eredità ai nostri figli: le radici e le ali. Hodding Carter    

PETALI PROFUMATI - I vostri haiku

Se siete iscritti a Facebook e volete cimentarvi con la scrittura degli haiku, oppure siete esperti e volete contribuire con i vostri componimenti, vi invito a iscrivervi al mio gruppo PETALI PROFUMATI - I nostri haiku.  Il link per gli iscritti a facebook è il seguente:

 https://www.facebook.com/groups/petaliprofumati/

 

Se chiedete l'iscrizione, daremo una veloce occhiata  al vostro diario di Facebook (per evitare di iscrivere buontemponi e perditempo). Sono graditi coloro che amano l'arte, la bellezza, la gioia e coloro che vogliono leggere o scrivere haiku. Il gruppo propone diverse attività: organizziamo giochi e gare di haiku (in premio diamo pergamene virtuali).