In questa pagina cercherò di rispondere a domande di interesse generale che mi vengono formulate sia nella pagina CONTATTI che nel LIBRO DEGLI OSPITI.

Le vostre domande

DOMANDA N. 33

Smithg658(mercoledì, 11 novembre 2015 19:10)

I know this if off topic but I'm looking into starting my own blog and was curious what all is required to get set up? I'm assuming having a blog like yours would cost a pretty penny? I'm not very web savvy so I'm not 100 positive. Any recommendations or advice would be greatly appreciated. Thanks fdgcedkbkkegbdba

(TRADUZIONE DA GOOGLE: So che questo se fuori tema , ma io sto cercando in iniziando il mio blog ed era curioso che cosa tutto è necessario per avere istituito ? Sto assumendo avere un blog come il tuo sarebbe costato un penny grazioso ? Non sono molto esperto di web , quindi non al 100 sono positivo . Qualsiasi raccomandazione o consiglio sarebbe molto apprezzato . grazie fdgcedkbkkegbdba


RISPOSTA

Gentile Smithg658

Non sono una programmatrice di computer: so solo scrivere, montare immagini e qualche video, AVENDO A DISPOSIZIONE UN PROGRAMMA SEMPLICE E MOLTO EFFICACE.

Le suggerisco di utilizzare il mio stesso programma, che si chiama JIMDO: è un programma semplicissimo ed efficace, che la accompagnerà passo per passo per la costruzione del suo sito o blog, in cui potrà inserire numerose pagine, scegliere tra numerosi template, inserire foto, immagini, scaricare dati (in tante versioni, tra cui pdf).

Sarà lei a scegliere se mantenere la versione gratuita (in cui avrà a disposizione ben 500 GIGA) o passare alla versione a pagamento (la mia costa 60 € l'anno e mi dà la disponibilità di 5000 GIGA).

Auguri per il suo nuovo blog.


DOMANDA N. 32

Da: valeria.vacanti@gmail.com Data: 12/11/2015 16.27


Ogg: richiestA AUTORIZZAZZIONE riproduzione cartacea vostri adattamenti teatrali

Gentilissimi, 

ho visionato con interesse i vostri adattamenti teatrali per le scuole medie e vi chiedo l'autorizzazione di utilizzarne alcuni per i miei studenti di prima media.

attendo vostro cortese riscontro

Valeria V., docente scuola media Poliziano, Monza

Saluti


RISPOSTA

Gentile sig. Valeria

Come avrà letto nelle pagine del sito, i testi degli adattamenti teatrali possono essere liberamente utilizzati nelle scuole, purché la manifestazione in cui verranno rappresentati abbia il totale carattere della gratuità (niente raccolta fondi, niente pagamento di eventuali biglietti, nessun guadagno ecc.).

Naturalmente so bene che, per poter utilizzare i testi, occorre stamparli. Le chiedo, pertanto, di inserire in ogni testo stampato il logo del sito o almeno una citazione (testo tratto da www.culturaesvago.com).

Colgo l'occasione per porgere gli auguri per la rappresentazione.

Cordiali saluti

DOMANDA N. 31

Ho deciso di incentrare il mio percorso sul tema dell'attesa. Le materie e i rispettivi argomenti scelti sono questi:

Italiano: Giuseppe Ungaretti con la poesia "soldati" per collegarmi poi alla storia parlando della guerra di trincea

Inglese: Samuel Beckett con Waiting for Godot

Pedagogia: Il concetto di tempo nello sviluppo cognitivo del bambino

Biologia: La gravidanza

Sono indecisa per quanto riguarda filosofia, mi hanno consigliato Nietzsche... Voi cosa ne pensate?

Poi un altro problema è che non so, dato che ho 10-15 minuti di tempo per esporre il mio percorso (che devo esporre in maniera organica, senza dire "ora dico storia" "ora dico pedagogia" ecc..) che agganci fare per poter passare da una materia all'altra.

RISPOSTA

Ti suggerisco di prepararti a spiegare ai commissari perché scegli proprio il tema dell'attesa (è una domanda che ti faranno sicuramente). Pensi all'attesa come momento importante della crescita, propedeutico ad un cambiamento? all'attesa come riflesso del comportamento dell' "altro"? come preparazione alla nascita di un bimbo? alla speranza che il mondo cambi? o anche, cristianamente, come "avvento" (alla nascita di Cristo?). La tua "attesa" è positiva, negativa o ambivalente?

In tutti i casi puoi riferirti a Nietzsche, alla sua concezione negativa del cristianesimo (ma positiva del Cristo), all'Oltreuomo, al "bambino" che ride (in "Così parlò Zarathustra), alla trasmutazione dei valori, al dire sì alla vita, alla concezione della storia. Tutti gli argomenti sono trattati o accennati nella pagina del sito dedicata a Nietzsche.

Anche la tua preparazione all'esame è un'attesa. Un'attesa di che cosa? Potresti cominciare da lì. Cerca di svolgere il tuo percorso in modo scorrevole, passando da una disciplina all'altra in modo non forzato.  

 

DOMANDA N. 30 da chiara.feliciotti@gmail.com

>Messaggio: Ciao, vi scrivo per un aiuto, ho trovato su internet questa citazione attribuita a Guy De Meupassant:

>“Amore è una breve parola,

>che però abbraccia tutte le altre,

>perché comprende il corpo,

>l'anima, la vita e tutto l'essere.

>Noi lo percepiamo così

>come avvertiamo il caldo del sangue,

>lo scopriamo come l'aria,

>lo portiamo in noi stessi come i nostri pensieri.

>Per noi null'altro esiste di più importante.”

Non riesco a trovare questo brano poetico in lingua originale. E' veramente di Meupassant? Se sì da quale opera è tratta?

RISPOSTA

Gentile Chiara

Ho cercato il brano dapprima nelle opere in prosa che possiedo: Una vita, Bel ami e Racconti e novelle. Il brano non è contenuto in nessuna di queste opere.

Ho provato a cercare tra le poesie di Maupassant. Ecco i link con le poesie in lingua originale http://maupassant.free.fr/poesie.htm. Le ho sfogliate ad una ad una, con l'aiuto di un traduttore per una più rapida ricerca, ma non ho trovato il brano (o una traduzione simile ad esso).

A questo punto non posso né affermare che i versi siano di Maupassant, né escluderlo. Le consiglio di cercare sui motori di ricerca francesi. ad esempio su Google.fr. Buon lavoro


DOMANDA N. 29

Francesca chiede: Vi scrivo perché vi ho scoperti cercando un qualcosa su questa inaspettata frase di Sigmund Freud..."Non siamo mai così privi di difese come nel momento in cui amiamo", ossia avrei voluto chiederVi un significato più preciso, ma ho tentato di darne un'interpretazione tutta mia, "...è proprio così l'amore è disarmante, è uno dei momenti più elevati di affidarsi all'altro, volontariamente, spontaneamente ed anche inaspettatamente, è un incontro piacevolmente inaspettato, perché di fronte a te hai un estraneo di cui ti fidi ciecamente senza una vera ragione, e quella ragione rimarrà sempre un mistero perché è il mistero dell'amore, quel qualcosa di profondo, recondito annidato nell'anima e nel cuore di due persone al quale non ci sono risposte, anche per questo così privo di difese, perché il potere del miracolo è già avvenuto; è insito in loro...anzi sono loro, si completa e prende forza con loro, un tutt'uno...due corpi e un'anima, un'evento così potente al quale i due empaticamente parlando non si perderanno mai perché l'uno riesce ad arrendersi all'altro e non può non arrendersi all'altro...è un pò come..."pendo dalle sue labbra", e tutte le parole che nascono da quelle labbra sono legge, ed è un piacere poterle seguire perché dettate dal cuore.

 

RISPOSTA:  Nel corso dell'esistenza, di fronte a conflitti ed ostacoli, ricorriamo a meccanismi di difesa per sopportare l'angoscia e continuare a vivere.

Nell'amore di coppia, per Freud, confluiscono numerosi fattori: ricordi d'infanzia più o meno rimossi, i rapporti tra i nostri genitori così come li abbiamo percepiti, l'identificazione con uno dei genitori e l'accettazione o rifiuto dell'altro genitore, le caratteristiche degli stadi precedenti di sviluppo che non sono stati superati adeguatamente, la coazione a ripetere, ecc., ossia elementi irrazionali che premono prepotentemente nel nostro inconscio.

Nell'amore predominano le pulsioni sessuali sulla razionalità. Tutti gli elementi precedenti (inconsci) tendono ad emergere e trionfa l'Es sull'Io; amando, si è un po' in potere dell'altro, si dipende anche dall'altra persona; abbassiamo le difese, perciò siamo più vulnerabili; inoltre, lasciando gli istinti liberi di esprimersi, siamo in loro balia.  

 

DOMANDA N. 28

Pino chiede: come faccio o sapere quali sono le commedie che si possono mettere in scena senza essere soggetti a pagare i diritti d'autore?

RISPOSTA: Le commedie ed opere teatrali integrali da me inserite nella pagina http://www.culturaesvago.com/opere-teatrali-integrali-on-line/ sono tutte scaricabili gratis, senza pagare alcun diritto d'autore. Si tratta di materiale già presente sul web e liberamente divulgabile. 

Per quanto riguarda gli adattamenti dei testi teatrali da me realizzati, elencati nella pagina http://www.culturaesvago.com/adattamenti-di-testi-teatrali/, non è possibile utilizzarli senza la mia autorizzazione. Se i testi vengono messi in scena nelle scuole e in contesti in cui la rappresentazione è assolutamente gratuita, ossia quando non viene fatto pagare un biglietto d'ingresso e alcunché a nessuno, è sufficiente la mia autorizzazione, che le invierò per email, dietro impegno, da parte sua, di citare il nome del mio sito sulle locandine, sui manifesti e durante la rappresentazione del testo teatrale da me adattato. La rappresentazione non deve essere registrata o filmata per essere poi riprodotta su circuiti televisivi o comunque a pagamento.

 E' vietato, inoltre, stampare o pubblicare, in tutto o in parte, gli adattamenti dei miei testi su materiale cartaceo, rappresentarli  su televisioni pubbliche o private o divulgarli sul web; è vietato utilizzare tale materiale in contesti diversi da quelli in cui la rappresentazione è completamente gratuita e in ogni altro contesto qui non elencato e senza la prevista autorizzazione.

 

DOMANDA N. 27

Silvia chiede: Avrei desiderio di pubblicare alcune mie poesie sul vs. sito. Come posso fare?

RISPOSTA: Il mio sito è costituito da molte pagine, tra le quali poesie, scelte da me personalmente tra quelle dei principali autori. La scelta, che si basa su criteri personali, si riferisce ad autori famosi del passato e contemporanei, ormai già valutati e considerati positivamente dalla critica mondiale. Per principio non inserisco le poesie di nuovi autori, perché non prevedo uno spazio per liriche inedite. Le suggerisco di cercare sul web siti aperti proprio a nuovi poeti e poetesse, che saranno felici di pubblicare anche le sue poesie.

Cordiali saluti e buon lavoro


DOMANDA N. 26

Viviana chiede:

salve vorrei pubblicare qualche mia  poesia nel vostro sito .http://www.culturaesvago.com/poesie-di-speranza/ è possibile farlo? 

RISPOSTA

Gentile Viviana

Nel mio sito inserisco le poesie che, per mia libera scelta e non per sollecitazione esterna, ritengo opportuno inserire nelle diverse pagine. La mia scelta è dovuta unicamente al mio gusto, alle mie conoscenze, a caratteristiche sia stilistiche che contenutistiche dei versi scelti. Opero tale scelta esclusivamente tra gli autori già noti, escludendo gli autori emergenti, per i quali vi sono già ottimi spazi sul web, con siti dedicati esclusivamente a loro. La invito pertanto ad indirizzarsi verso siti di nuovi autori di poesie.

Auguri per il suo lavoro.

DOMANDA N. 25

shraddha chiede: voglio sapere cosa e' aneddoto e gli esempi fondati su quelli.

RISPOSTA

Per il significato di ANEDDOTO basta cercare su un dizionario: "Episodio poco noto, curioso e significativo della storia o della vita privata di un personaggio". Esempi di aneddoti sono nel mio sito alla pagina http://www.culturaesvago.com/mille-aneddoti/. Nnavigando nelle pagine interne troverai moltissimi aneddoti (cioè fatti curiosi) di personaggi della storia, musicisti, scrittori, scienziati eccetera.

Domanda n. 24

Sonia (che non comunica la sua email) chiede:

Cerco libro in pdf di Richard Wright "ragazzo negro" in italiano oppure in audiolibro formato mp3

Risposta: Richard Wright è morto nel 1960. Sui suoi libri ricade il copyright fino a settant'anni dopo tale data. Pertanto non è possibile trovare gratis sul web nè il testo nè l'audiolibro. Gli ebook costano pochissimo, ossia molto meno del formato cartaceo e le consiglio di rivolgersi direttamente alla sua libreria per l'acquisto, oppure ad Amazon o LaFeltrinelli per l'acquisto on line.  Non mi occupo di acquisto/vendita di libri.

Domanda n. 23

MESSAGGIO di una persona sconosciuta, che non ha indicato l'email per la risposta

DOMANDA: Salve cerco il romanzo "Guerra e pace."

RISPOSTA: Il romanzo richiesto è inserito, in formato pdf, liberamente scaricabile, nella pagina http://www.culturaesvago.com/narrativa-straniera-gratis-on-line-1/. Per cercare il titolo di un libro, basta cliccare sulla pagina http://www.culturaesvago.com/libri-gratis-on-line/, pagina che appare in alto nel sito, oppure inserire il suddetto titolo nel MOTORE DI RICERCA presente sulla HOME e su alcune pagine interne.

Vi ricordo che non posso rispondere a persone che non inseriscono l'email. Cercherò, comunque, di darvi risposta su questa pagina.

 

Domanda N. 22 valegianca2@alice.it

Messaggio: avrei bisogno di sapere se la frase: "Colui che concepisce qualcosa di grande deve anche viverlo" è di Nietzsche o di Camus e se è corretta.

Risposta: Mi spiace, non conosco la citazione. Comunque mi informerò e le farò sapere.


Domanda N. 21 -Luceperla@gmail.com 22/10/2013 15.22

Messaggio: Mi piacerebbe moltissimo poter leggere qualcosa di Thomas Mann come i "Buddenbrook" e "Romanzo di una Vita". Potrà mai essere una richiesta esaudita? Ti ringrazio

Risposta: Per quanto riguarda Thomas Mann, la legge che regolamenta il copyright prevede che non si possa divulgare uno scritto prima che siano trascorsi settant'anni dalla morte dell'autore. Thomas  Mann è morto nel 1955, quindi 58 anni fa. Per gli scrittori stranieri, inoltre, vanno considerati i diritti d'autore dei traduttori. Nel 2025 non sarà dunque possibile divulgare in italiano i testi delle sue opere, ma soltanto in tedesco, a meno che non siano trascorsi settant'anni dalla morte di tutti coloro che hanno prodotto lo scritto.

Domanda: quindi se il copyright d'autore inibisce la riproduzione su rete, chiederei troppo se i due testi mi venissero spediti per e-mail privatamente in word o pdf? Se il tutto non determinasse troppo lavoro o disturbo

Risposta:

Non effettuo alcun invio personale: non è questo il mio compito.

Per quanto riguarda i diritti d'autore, sono stata fraintesa perché non parlavo di web: il divieto riguarda OGNI FORMA di divulgazione, cartacea, in rete, in video, su giornali ecc. Si tratta di un reato che comporta pesanti sanzioni. 

L'unico modo per  prendere possesso di un testo già digitato (ebook) è quello di acquistarlo in libreria oppure online, con il divieto assoluto di divulgarlo...Provi a contattare le case editrici e le librerie on line: gli ebook sono molto più economici ripetto al cartaceo; inoltre le vecchie opere sono messe in vendita a cifre irrisorie.

 

DOMANDA N. 20 - Email: robertarusso720@alice.it

Messaggio: sto cercando il libro manuale di psicopedagogia crahay ed. la scuola brescia

RISPOSTA: Mi spiace, non possiedo il manuale cartaceo e metto a disposizione sul sito, se ne dispongo, soltanto libri in formato ebook liberi da diritti d'autore.

 

DOMANDA 19 - Email: gonzaloylorenag@yahoo.com
Messaggio: Salve Sto cercando "Il medico venuto da Lhasa" di Lobsang Rampa. Se c'è l'ha, ringraziamo se c'è lo può inviare.  Lorena e Gonzalo

Per quanto riguarda i libri da scaricare, debbo necessariamente rispettare la legge sui diritti d'autore, che permangono fino a settant'anni dopo la morte dello scrittore. Il libro in oggetto è stato pubblicato in Italia nel 1978 da Astrolabio. Su Wikipedia ho letto di un sito che pubblica alcuni libri di Lobsang Rampa tradotti in italiano in lettura gratuita (G. Morini http://www.tuesdaylobsangrampa.it/), ma non c'è quello richiesto.
Naturalmente mi occupo esclusivamente della pubblicazione di libri on line, non mi occupo di vendita di libri. Mi spiace non potervi accontentare. Cordiali saluti.

 

DOMANDA 18: Giovanna Di Giuseppe Inviato: Sun, 15 Sep, 2013 alle 22:25

Non trovo dove scaricare i libri,es. Monte Cinque,a homepage non c'è,come si fà per leggere un libro?
RISPOSTA: Sulla HOME in alto è ben visibile la pagina dei libri da scaricare (libri gratis on-line). Cliccando sulla pagina c'è l'elenco di tutti i libri presenti nel sito, suddivisi in categorie (ad es. narrativa italiana, narrativa per ragazzi, saggistica, opere poetiche ecc.). Cliccando sul link accanto al titolo verrai portata sulla pagina in cui è inserito il libro cercato. I testi sono inseriti in formato word e pdf. Cliccando sul link è possibile leggere e scaricare il testo.
Consiglio a tutti di utilizzare anche il MOTORE DI RICERCA interno al sito. Si trova sulla HOME.
 

DOMANDA 17 - . rossi.plinsky@gmail.com Inviato: Wednesday, 26 June, 2013 10:35

Messaggio: mi piacerebbe inserire questa pagina di Svago e Cultura tra i miei "mi piace" o interessi di Facebook, come posso fare? salvo la pagina su segnalibri di mozilla ... ma io la vorrei proprio sulla mia home di Fb. ciao e grazie Donatella

RISPOSTA:Mi spiace, Donatella. Benché io abbia tre pagine su facebook, non so risponderti. Mi piacerebbe che tu ed altri poteste mettere il nome del mio sito sulla home. se per caso scopri come fare, fammelo sapere. Mi sarà molto utile. Grazie per il tuo interesse.

 

DOMANDA 16 - Tue, 25 Jun, 2013 alle 17:33 Salve, spero che potreste aiutarmi. Vorrei la parafrasi della poesia "Notte" di Sandro Penna, è possibile averla? La mia posta elettronica è .........

RISPOSTA: Mi spiace, non effettuiamo questo servizio.

 

DOMANDA 15 - stefano.budicin@gmail.com Inviato: Monday, 17 June, 2013 19:34

Gentile redazione, sono uno studente di Lingue e letterature straniere, facoltà dell'Università degli studi di Torino. E' da più di un anno e mezzo che passo ore intere a deliziarmi tra queste pagine virtuali, rapito dalla vasta gamma di possibilità che tale piattaforma permette a tutti noi di usufruire, in quanto ad assimilazione di concetti culturali. Non sono molti i siti web che garantiscono l'offerta di leggere gratuitamente simili opere letterarie. Vorrei proporvi un blog di poesia interamente gestito da me, intitolato "Il rifugio dell'errante", nella speranza di un possibile responso.

Grazie per la disponibilità e complimenti ancora a tutti, con la cultura non si mangia ma si impara a mangiare.

RISPOSTA: Ho dato un'occhiata molto veloce al tuo blog, visto che me ne hai fatto richiesta più volte ma in genere, per mia scelta, dedico le mie attenzioni alle poesie celebri e agli autori già noti delle varie letterature. Ci sono numerosi siti che dedicano ampio spazio alle poesie di nuovi autori. Ti consiglio di rivolgerti ad uno di essi: troverai spazio, attenzione e, credo, critiche benevole, oltre ai consigli per proseguire e pubblicare.

Auguri di buon lavoro.

 

DOMANDA 14 - annamariaandolfi@yahoo.it> Inviato: Thursday, 30 May, 2013 12:55
Oggetto: informazioni

Buongiorno, chiedo scusa per la richiesta un pò insolita, ma sto cercando da diverso tempo sul web un testo di Alice Miller, nel quale è contenuta una bellissima citazione, che avevo stampato, ma che ho pers;nella citazione l'autrice parla della memoria del nostro corpo, nel quale tutte le nostre esperienze rimangono scritte, anche se tentiamo di soffocarle con i farmaci e che prima o poi riemergeranno prepotenti.
certo scritto da lei suona in tutt'altro modo. vi sarò grata se riuscirete a darmi qualche indicazione. buona domenica. Anna Maria Andolfi
RISPOSTA:

Da "La rivolta del corpo" di Alice Miller

"Chi posso essere ancora io nel momento in cui cerco di cancellare i miei sentimenti e non mi autorizzo più a conoscere ciò che provo, percepisco, desidero, chiedo e, soprattutto, i motivi dei miei sentimenti? Sono capace di grandi prestazioni nel lavoro, nello sport, nella vita quotidiana. Ma quando voglio costringermi a provare certi sentimenti (con o senza l'aiuto di alcol, droghe o farmaci), presto o tardi dovrò fare i conti con le conseguenze dell'autoinganno. Mi ridurrò a una maschera e non saprò più chi sono veramente. Poiché la fonte di quella conoscenza è nei miei veri sentimenti, che sono in sintonia con le mie esperienze. E il custode delle esperienze è il corpo. Con la sua memoria".

DOMANDA 13 - coglilaprimarosa@gmail.com Inviato: Monday, 13 May, 2013 16:12
Oggetto: news

Salve. potrei ricevere le vostre news sulla mia posta elettronica? Grazie, Adalgisa Municinò

RISPOSTA: Salve, Adalgisa. Finora non mi sono occupata di realizzare newsletter per il mio sito. Sollecitata da lei e anche da altri, provvederò quanto prima e le invierò periodicamente tutte le novità. Cordiali saluti

(NOTA BENE. Da alcuni mesi la newsletter viene realizzata periodicamente e inviata a chiunque ne faccia richiesta).

 

DOMANDA 12 -.lombardi94erika@gmail.com  Inviato: Saturday, 20 April, 2013 17:50
Oggetto: Percorso

Salve ho visto che pubblicate diversi percorsi.. Frequento il liceo pedagogico.. e luned' dovrei consegnare il mio percorso ma ancora non saprei cosa portare.. Le materie sono Italiano, latino, filosofia, pedagogia, diritto, biologia, inglese e storia.. Avrei pensato al sogno ma come lo collego in tutte le materie? Vorrei un tema in cui in filosofia potrei portare Nitzsche ..
RISPOSTA: In questi giorni realizzerò le nuove pagine: Nuovi percorsi - Temi psicosociali con Il sogno e Il sogno nelle scienze umane. Potrebbero esserti utili. Purroppo non riesco a realizzare tutto ciò che vorrei: il mio sito conta oltre 600 pagine, tutte ugualmente importanti per me e dietro di esse ci sono solo io. Spero di poterti essere utile in seguito. Buon lavoro.

DOMANDA 11: <alessandra.stefanini@gmail.com> Inviato: Monday, 22 April, 2013 23:43
Oggetto: neruda

Avete la versione in lingua originale della poesia "il sole di entrambi" attribuita a  neruda? grazie Alessandra

RISPOSTA:  La poesia "Il sole di entrambi", benché gradevole, non sembra sia stata scritta da Neruda. Gli viene attribuita sul web, ma non siamo riusciti a trovare la versione originale, in spagnolo, della stessa. Una ricerca condotta in biblioteca su tutte le sue opere non ha portato ad alcun risultato. Potrei quasi concludere che la poesia non è sua. Poiché, però, non posso dimostrare né che ne sia l'autore, né che non lo sia, per ora la poesia è situata in fondo alla pagina con la scritta "attribuita a Neruda".

DOMANDA 10:  <martygalli@hotmail.it> Inviato: Saturday, 27 April, 2013 18:27
Oggetto: Tesina silenzio

sono una studentessa del liceo scienze umane e volevo chiedere un aiuto per la tesina. Il tema principale è il silenzio. Avevo pensato in musica di portare John Cage, in psicologia la comunicazione non verbale, in arte Giacomo Balla o Fussli, però avrei bisogno di qualche collegamento in più. Potete aiutarmi?
RISPOSTA: Finalmente ho messo mano alle indicazioni sulla tesina sul silenzio: letteratura italiana, letterature straniere, filosofia, pedagogia, arte. In questi giorni inserirò i collegamenti ad altre discipline e completerò il tutto. http://www.culturaesvago.com/percorsi-disciplinari-tradizionali/
Buon lavoro

DOMANDA 9 - <discojack.ao@gmail.com> Inviato: Tuesday, 23 April, 2013 22:57
Oggetto: Complimenti - informazioni per nuovi articoli

Buongiorno Redazione,

sto leggendo con piacere la sezione di filosofia, ma mancano alcune parti come il filosofo Hume. La completerete? Grazie delle informazioni e complimenti! Jacques Bottel
RISPOSTA: Innanzitutto la ringrazio per l'attenzione con cui segue il mio sito. In verità dietro di esso non c'è il lavoro di una redazione ma soltanto il mio impegno. Sono una pensionata e riverso tutte le mie passioni su questo sito. Da due anni ho lasciato l'insegnamento della filosofia; sfruttavo le lezioni registrate dalle mie alunne, che me le sbobinavano e digitavano; conseguentemente, ho abbandonato il settore della filosofia sul mio sito. Esso è incompleto: non manca soltanto Hume, ma in esso non hanno ancora una loro collocazione tantissimi filosofi dell'antichità e dell'età moderna, oltre a numerosi contemporanei. Non escludo di potermene occupare nuovamente, ma di certo non lo farò in questi mesi. Cordiali saluti

DOMANDA 8 - Da: <carediopatrizia@gmail.com> Inviato: Wednesday, 10 April, 2013 10:54
Oggetto: Tesina ambiente ospedaliero, pediatria, luce, colore, architettura
Buongiorno, ho scelto come argomento per la mia tesina di analizzare gli ambienti di un reparto di pediatria e poi progettare uno spazio il più possibile accogliente. Sono una studentessa del liceo artistico e , a parte gli aspetti architettonici e cromatici, sono in difficoltà per collegare questo argomento alle altre discipline, italiano, storia dell'arte, filosofia, diritto,...mi potrebbe dare qualche suggerimento? La ringrazio Maria

RISPOSTA:

1. Ciao. Ti invito a leggere la pagina del sito http://www.culturaesvago.com/la-malattia-nelle-scienze-umane/, che potrà esserti utile. In questi giorni predisporrò altri percorsi, compreso quello che richiedi.

2. Sulla pagina http://www.culturaesvago.com/nuovi-percorsi-temi-psicosociali/ c'è uno schema con diverse indicazioni per un percorso sulla malattia in generale. C'è qualche indicazione specifica su bambini malati (anche se non ospedalizzati): Pascoli "Il sole e la lucerna", Ungaretti "Giorno per giorno", "Edvard Munch - "Bambina malata. Buon lavoro

DOMANDA 7 - <memoli@teletu.it> Inviato: Monday, 15 April, 2013 21:12

Il sito "Cultura & Svago" mi piace moltissimo.Complimenti Francesco Memoli
P.s. L'unico cosa che manca è l'umorismo.

RISPOSTA

Gentile sig. Memoli

La ringrazio per i suoi complimenti e per l'attenzione con cui segue il mio sito.

L'umorismo occupa uno spazio importante su Cultura & Svago. La invito a visitare le pagine dedicate all'umorismo cliccando su questo link http://www.culturaesvago.com/umorismo-e-battute/ Evidenzierò sulla home le pagine dedicate all'umorismo. Grazie per la sua segnalazione.

DOMANDA 6 - Inviato: <puccettina2008@hotmail.it> Friday, 29 March, 2013 11:59
Oggetto: Tesina

Ciao, mandai un email tempo fa per i vari collegamenti...!! Ho scelto la tematica ovvero L'attesa Mi piace molto anke per i vari collegamenti che hai fatto..!  Dato k frequento il liceo socio psico pedagogico, non so a cosa collegare questa tematica in pedagogia... Mi daresti una mano?

RISPOSTA: Ho integrato le indicazioni per la tesina sull'attesa. Ci sono diverse voci per quanto riguarda la pedagogia. Per la storia, credo che vadano benissimo le diverse indicazioni precedentemente fornite. Buon lavoro.

 

DOMANDA 5 - alicespinetti@tiscali.it scrive (26 March, 2013 04:48):

Buonasera, sto facendo una ricerca sui capelli, ho letto da qualche  parte che i Navajo consideravano molto importanti i capelli, in quanto fossero una sorta di continuazione dei pensieri, più si scendeva e più i pensieri erano vecchi. Dunque le persone sagge avevano capelli molto lunghi. Ho cercato su internet ma non ho trovato nulla al riguardo..
Vorrei sapere se avete qualche informazione o comunque qualcosa sul pensiero di altre tribù legato ai capelli.
Grazie in anticipo, Alice

RISPOSTA

ciao. purtroppo non conosco ciò che mi chiedi. E' un argomento interessante e, se non hai fretta, in questi giorni farò qualche ricerca e ti farò sapere.

DOMANDA 5 - Sara
Ciao, spero tu possa aiutarmi. ho letto la poesia di Emily Dickinson "Non stimare lontano quello che si può avere anche se in mezzo si stende il tramonto -
né stimare vicino ciò che standoti al fianco è più lontano del sole." che cerco da tempo. potresti scrivermi in che libro si trova? o la versione originale in inglese... ne ho bisogno per un mio
esame. grazie in anticipo.

RISPOSTA

Ho inserito, nella pagina http://www.culturaesvago.com/emily-dickinson/, il testo originale della poesia richiesta, che non può essere rintracciata nei libri di poesia della Dickinson, in quanto fa parte di una lettera inviata da Emily alla sorella nel 1864.

 

DOMANDA 4 - Damiana (giovedì, 10 gennaio 2013 22:17)

complimenti davvero bellissimo sito.. fossi in te aggiungerei qualcosa di più attuale! sopratutto nella parte x ragazzi!.. è molto fornito ma nn ho trovato l'unica cosa che mi interessava principalmente. LA STORIA DI AMORE E PSICHE. non c'è o non sono riuscita a trovarla io?! complimenti comunque :D

RISPOSTA

Innanzitutto ringrazio per i complimenti. Sulla storia di Amore e Psiche troverai tantissimo materiale nel sito. Basta utilizzare il motore di ricerca interno, che si trova in prima pagina, nella HOME. http://www.culturaesvago.com/le-divinità http://www.culturaesvago.com/aforismi-sull-amore/ http://www.culturaesvago.com/josé-saramago/

DOMANDA 3 - Mariarosariatrametta (sabato, 12 gennaio 2013 00:19)

Vorrei leggere Emilio di Rousseau.Potreste metterlo?

RISPOSTA: Mi spiace non poterti accontentare: non ho trovato il testo integrale tradotto in Italiano. Ho comunque inserito il testo integrale nella sua versione originale (francese). Inoltre, in italiano, c'è, in versione integrale, in italiano, La  nuova Eloisa (La nouvelle Eloise).

DOMANDA 2 - Maiko (domenica, 25 novembre 2012 08:34) : Mi piacerebbe leggere "Elementi della Filosofia di Newton" scritto da Chatelet-Voltaire nel 1737. Grazie

RISPOSTA:

Sono spiacente, ma non sono riuscita ancora a trovare il testo in edizione ebook.

DOMANDA 1 - Da: antoine37@interfree.it Inviato: Sunday, 14 August, 2011 12:04

il ricciolo dell'estate nei capelli della primavera mi ha fatto capire a lungo cosa sia la promessa
di chi sono questi versi??????????????!!!!!!!!!!!!!!!!!!
mi ricordavo Paul Eluard...... mi potete aiutare?!!!
grazie

RISPOSTA

Per adesso mi vengno in mente soltanto i versi di Juan Ramon Jimenez:
JUAN RAMON JIMENEZ - Sei bella come è bello il prato
Sei bella come
è bello il prato tenero dietro l'arcobaleno
nel tacito meriggio d'acqua e sole,
come i riccioli della primavera
nel sole dell'aurora,
l'avena fine della staccionata
contro il sole calante dell'estate,
come i tuoi occhi verdi e il mio riso vermiglio,
Il mio profondo cuore e il mio amoroso palpito
Cercherò ancora. Puoi usare il motore di ricerca all'interno del mio sito, sulla HOME.

PETALI PROFUMATI - I vostri haiku

Se siete iscritti a Facebook e volete cimentarvi con la scrittura degli haiku, oppure siete esperti e volete contribuire con i vostri componimenti, vi invito a iscrivervi al mio gruppo PETALI PROFUMATI - I nostri haiku.  Il link per gli iscritti a facebook è il seguente:

 https://www.facebook.com/groups/petaliprofumati/

 

Se chiedete l'iscrizione, daremo una veloce occhiata  al vostro diario di Facebook (per evitare di iscrivere buontemponi e perditempo). Sono graditi coloro che amano l'arte, la bellezza, la gioia e coloro che vogliono leggere o scrivere haiku. Il gruppo propone diverse attività: organizziamo giochi e gare di haiku (in premio diamo pergamene virtuali).