TRAME DI ROMANZI DI JAMES PATTERSON

ALEX CROSS

Jack & Jill

Il gioco della donnola

Ricorda Maggie Rose

Mastermind

Ultima mossa

Il caso Bluelady

La tana del Lupo

Ultimo avvertimento

Sulle tracce di Mary

La memoria del killer

Il regista di inganni

L’istinto del  predatore

Il segno del male

Il ritorno del killer

Uccidete Alex Cross

Buone feste, Alex Cross

Corsa verso l’inferno

Il cuore dell’assassino

Qualcosa di personale

DONNE DEL CLUB OMICIDI

 

Primo a morire

Seconda chance

Terzo grado

Le donne del Club Omicidi

Qualcuno morirà

Il sesto colpo

Il settimo inferno

L’ottava confessione

Senza appello

La cerimonia

L’undicesima ora

Le testimoni del Club Omicidi

La tredicesima vittima

Peccato mortale

Tradimento finale

La seduzione del male

ALTRI ROMANZI

 

Quando soffia il vento

La casa degli inganni

Honeymoon

Come una tempesta

Bikini,

Cartoline di morte

Altrimenti muori

The Store

Il presidente è scomparso

Instinct


Le donne del club omicidi (2005)

 

A San Francisco la poliziotta Lindsay Boxer è alle prese con un assassino che tortura e frusta le sue vittime prima di ucciderle. Mentre è al bar con le amiche, fuori servizio, il collega Jacobi la informa di aver saputo  che l’assassino viaggia su una Mercedes nera. Senza alcuna esitazione, Lindsay raggiunge il collega per inseguire l’auto segnalata. Durante l’inseguimento i due scoprono che sull’auto vi sono soltanto due minorenni, in stato confusionale e visibilmente scossi. Presi da pietà per lo stato di malessere in cui i due, fratello e sorella, versano, i due poliziotti prestano loro le cure necessarie ma, ahimé, la ragazzina all’improvviso prende una pistola e spara ad entrambi. Lindsay è costretta a far fuoco sui due, uccidendo la ragazzina e ferendo gravemente il fratello.

Nonostante sia stata chiaramente costretta a sparare per legittima difesa, Lindsay è costretta a subire un processo, in cui vede trionfare la sua piena innocenza, Ma le indagini non sono finite: vengono scoperti altri assassini insospettabili, altri tentativi di omicidio e Lindsay stessa scopre che qualcuno vuole ucciderla.

La narrazione si presenta fluida e molto scorrevole, accattivante e coinvolgente dalla prima all’ultima pagina. Il finale non è per niente scontato o prevedibile e la lettura viene caldamente consigliata a tutti, non solo agli amanti dei thriller.

Qualcosa di personale (2015)

 

Il detective FBI afroamericano Alex Cross, dopo molti anni, decide di tornare nella città natale di Starksville, nel North Carolina, per una vacanza con i familiari. 

In realtà il soggiorno a Starkville si rivelerà un incubo. Il cugino Stefan, insegnante di educazione fisica, è accusato di aver torturato e ucciso  un suo studente e di aver stuprato una studentessa. La nipote di Alex è avvocato e dovrà difendere Stefan, che si proclama innocente.

Alex Cross dovrà scavare non solo negli eventi recenti, ma anche nei segreti familiari, cercando di mettere alla luce la verità sul proprio passato. Ritorna con la mente ai racconti dei suoi familiari e cerca di scoprire quale fine abbiano fatto i suoi genitori, scomparsi in circostanze misteriose.

Nello stesso periodo, collaborando con la polizia locale per i suoi motivi personali, Cross viene informato di una serie di brutali omicidi nell’alta società di Starksville, Coco è un bellissimo uomo che si traveste da donna, entra nelle case di donne attempate e danarose, indossa i loro abiti, la loro biancheria e le loro calze, si agghinda con i loro gioielli e le loro parrucche; le tortura e le uccide e, infine, esce così agghindato per farsi ammirare.  

Nelle sue indagini Cross e sua nipote scoprono che gli indizi contro Stefan sono stati alterati volutamente e giungono alfine alla verità. 

Il romanzo non si conclude con il solito lieto fine, ma ci offre un clamoroso colpo di scena, tutto da scoprire. 

La tredicesima vittima (2014)

 

Protagoniste di questo romanzo sono le Donne del Club Omicidi: Lindsay Boxer, sergente della polizia; Cindy Thomas, giornalista; Claire Washburn, medico legale e Yuki Castellano, avvocato.

Claire scopre che due ragazzi, morti mentre erano in automobile, in realtà portavano nel loro stomaco un piccolissimo ma micidiale esplosivo. Lindsay cerca di fornire una spiegazione di questo mistero e scopre che, in un grande ristorante specializzato in hamburger, in mezzo alla carne tritata ci sono queste piccolissime particelle esplosive. Si tratta di individuare il misterioso killer ed evitare che altri innocenti muoiano ancora.

Yuki, in viaggio di nozze in crociera, vive una sconvolgente avventura: un gruppo di ricattatori, salito sulla nave, tiene prigionieri l'equipaggio e i croceristi, uccidendone uno alla volta, chiedendo un elevato riscatto per lasciarli liberi.

Infine Cindy scopre per caso Mackie Morales, vecchia conoscenza del gruppo, il cui marito è stato ucciso in un conflitto a fuoco con la polizia proprio da Lindsay. Cindy è convinta che la Morales cerchi Lindsay per vendicarsi.

Tutte le protagoniste vivranno situazioni di grave pericolo e angoscia, ma porteranno a compimento le loro missioni brillantemente, come vere e proprie eroine.

Peccato che La tredicesima vittima sembri più un accostamento di tre racconti che un romanzo a trama unitaria. Sembra che ci sia stata, da parte dell'autore, una tendenza a strafare: dopo una partenza con un'ipotesi di pura fantascienza, Patterson ci regala continui colpi di scena, situazioni mozzafiato, pagine di suspence senza pausa, in un crescendo che sembra voler far provare anche al lettore il brivido del pericolo.
Resta, comunque, una lettura accettabile, soprattutto per gli amanti del genere.

 

SENZA APPELLO 2011

 

Tornano insieme le donne del Club Omicidi per indagare sui furti di gioielli in appartamenti di famiglie facoltose, sull'assassinio della giovane moglie di un famoso attore e dei brutali omicidi di mamme e bambini da parte di un serial killer che firma le sue scelleratezze con una sigla scritta col rossetto.
Il sergente Lindsay Boxer è direttamente coinvolta nella soluzione di questi crimini: il killer del rossetto ricatta la città, minacciando di uccidere altre mamme e altri bambini e vuole parlamentare esclusivamente con lei.
In un susseguirsi di colpi di scena, narrati in modo molto coinvolgente, è impossibile non essere catturati dalle personalità e dalle storie delle donne protagoniste di questo romanzo: ci immedesimiamo non solo nei ruoli delle poliziotte e delle innocenti vittime del killer, ma anche nelle storie di altre donne, compagne di uomini violenti, che portano sui corpi i segni della crudeltà degli uomini con cui vivono.

LA MEMORIA DEL KILLER (2006)

Il detective Alex Cross, uno psicologo-detective, che  sta dando la caccia ad una serie di killer psicopatici e seviziatori, vive con la moglie Maria ed i suoi tre figli. Sono una famiglia serena e felice.

Un giorno, mentre Alex è con la moglie, all'improvviso un killer spara ed uccide Maria, che muore tra le sue braccia.

Per tanti anni egli si tormenta, chiedendosi se il killer mirava a sua moglie o forse voleva uccidere proprio lui.

Dieci anni dopo, quando la ferita gli brucia ancora, un amico detective gli chiede di aiutarlo in un’indagine su stupratore seriale. Si tratta del Macellaio, che terrorizza le sue vittime con foto spaventose, poi le stupra, le mutila e, alla fine, fa un inchino.

Il Macellaio ha avuto una tormentosa infanzia, ed è proprio nel suo passato la risposta al perché della sua brutale violenza sulle vittime. Suo padre, quando lui non aveva nemmeno dieci anni, lo seviziava e gli imponeva di non parlare di ciò con nessuno.

Indagando sul Macellaio, Cross vede delle affinità con il comportamento del killer che ha ucciso sua moglie. Per rispondere a questi interrogativi, egli deve catturare il killer e scoprire nella sua memoria le risposte alle domande che ancora lo tormentano. Ma è lui l'assassino cercato per tanti anni? 

IL SEGNO DEL MALE (2009)

 

Alex Cross sta festeggiando il suo compleanno quando riceve una telefonata: la sua giovane nipote Carolina è morta maciullata da una macchina per tritare il legname. Egli scopre che la ragazza faceva parte di uno squallido giro di escort e si prostituiva con uomini facoltosi, tra cui anche alcuni appartenenti all'organizzazione della Casa Bianca.

Gli inquirenti riescono a individuare un certo Zeus, un serial killer legato a personaggi potenti, che appare coinvolto ogni volta che scompare o viene uccisa una ragazza.

Durante le indagini Alex è molto preoccupato per la salute della nonna Nana. Intanto prosegue le ricerche di Zeus, il quale, nel facoltoso club delle escort, si presentava alle ragazze (due alla volta) con il viso coperto da un cappuccio; le legava con le manette, preferendo rapporti sadomaso e, non di rado, ne uccideva qualcuno.

Moriranno altre persone e altre ragazze. Una sola di loro, che era in coppia con Caroline e ha visto l'amica morire, a stento si salva e, dopo essersi ripresa dall'orrore vissuto, decide di dire tutta la verità e di far catturare Zeus.

A questo lieto fine contribuisce anche Nana, che si riprende e torna a casa. 

Cartoline di morte - JAMES PATTESON, LIZA MARKLUND (2010)

 

A differenza degli altri romanzi di Patterson, in Cartoline di morte non troviamo un detective come Alex Cross o le donne del Gruppo Omicidi.

Una giovane coppia tende a fare amicizia con altre giovani coppie, soprattutto in luna di miele. Appena entrano più in intimità, derubano e poi uccidono le povere vittime, cercando di predisporre la scena del delitto come una riproduzione di un quadro o un'opera d'arte celebre: l'Urlo di Munch, l'Autoritratto di Van Gogh con l'orecchio tagliato e così via. Inviano una "cartolina di morte" e, succesivamente, le foto dei poveri corpi straziati a un giornalista, per dare pubblicità alle loro macabre esecuzioni.

Un detective della polizia di New York, Jason Kanon, padre di una delle giovani vittime, si mette a caccia degli assassini. Lo aiuta una giovane giornalista, Dessie, agguerrita e appassionata.

I due si innamorano, ma il loro unico obiettivo è catturare gli spietati assassini, a cui daranno la caccia inseguendoli nelle principali città europee, fino alla soluzione finale.

La narrazione è serrata, mira allo scopo e ci trasporta in questa caccia spietata fino alla morte degli assassini. La trama si dipana in modo ordinato, seguendo una logica decisamente condivisibile e coinvolgendo i lettori dalla prima all'ultima pagina.

 

PETALI PROFUMATI - I nostri haiku

 

Se siete iscritti a Facebook e volete cimentarvi con la scrittura degli haiku, oppure siete esperti e volete contribuire con i vostri componimenti, vi invito a iscrivervi al mio gruppo PETALI PROFUMATI - I nostri haiku.  Il link per gli iscritti a facebook è https://www.facebook.com/groups/petaliprofumati/ 

Sono graditi coloro che amano l'arte, la bellezza e coloro che vogliono leggere o scrivere haiku. Il gruppo organizza giochi e gare di haiku (in premio diamo pergamene virtuali).