TRAME ROMANZI - ALEX CROSS

ALEX CROSS

Ricorda Maggie Rose (1993)

Il collezionista (1995)

Gatto e topo (1997)

Jack & Jill (1997)

Il gioco della donnola (1999)

Ultima mossa (2000)

Mastermind (2002)

Il caso Bluelady (2002)

La tana del Lupo (2003)

Ultimo avvertimento (2004)

Sulle tracce di Mary (2005)

La memoria del killer (2006)

Il regista di inganni (2007)

L’istinto del  predatore (2008)

Il segno del male (2009)

Il ritorno del killer (2010)

Uccidete Alex Cross (2011)

Buone feste, Alex Cross (2012)

Corsa verso l’inferno (2013)

Il cuore dell’assassino (2014)

Qualcosa di personale (2015)

Ricorda Maggie Rose (1993)

 

In questo romanzo ritroviamo il detective Alex Cross nel pieno fervore della sua attività di psicologo criminologo, a caccia del killer di due bambini, Maggie Rose e Michael Goldberg. Con l'aiuto dei colleghi del FBI, finalmente la persona sospetta viene catturata, ma si ipotizza che ci si trovi davanti a un soggetto con la doppia personalità: è stato il professore di matematica Gary Soneji, il cattivo, oppure Gary Murphy, tranquillo padre di famiglia, a rapire i due bambini? Viene scoperto il cadavere del piccolo Michael, ma dove è finita Maggie Rose? Inoltre il killer ha già ucciso tante altre persone. Perché? Quali meccanismi, forse nascosti nella sua infanzia, lo spingono ad uccidere?

Alex Cross cerca di scoprire la verità, aiutato dalla bella detective Jezzie, con cui intreccia una seria relazione. Anche Jezzie lo ricambia con passione ed Alex cerca ormai di superare il dolore per la perdita della moglie, uccisa da un killer.

Non mancano molti colpi di scena in questo thriller d'azione. Si notano delle forzature nel doppio personaggio del killer e il libro convince a metà.

Il collezionista (1995)

 

Il titolo di questo romanzo potrebbe essere "Le belle e la bestia". Il detective Alex Cross sta cercando la nipote Naomi, bellissima, scomparsa da quattro giorni. Scopre che l'FBI è a caccia di un killer seriale, che ama definirsi Casanova, sceglie ragazze bellissime, le rapisce e le violenta, senza lasciare indizi, tracce biologiche o altro; infine le uccide, lasciando i loro corpi nudi legati a un albero, alla mercé degli animali del bosco.

Ad Alex Cross non resta che mettersi a caccia di Casanova, sostenuto dal suo collega Sampson. Poliziotti e d agenti dell'FBI non sembrano fornirgli il giusto sostegno.

A un certo punto si scopre che i killer sono due, come il dottor Jekill e mister Hyde, intelligenti e preparati, estremamente competenti nel campo della criminologia, Sembrano sapere tutto, prevedono tutto e sono entrambi insospettabili; anticipano tutte le loro mosse e sfuggono ad ogni tentativo di ricerca. Ma Alex Cross non demorde e segue ogni seppur minima pista, con tenacia e perseveranza, basandosi sull'intuito e sulla preparazione psicologica.

In questo libro i colpi di scena si susseguono in un crescendo che ci tiene in sospeso fino alla fine, per niente scontata. La lettura è piuttosto scorrevole.

Gatto e topo (1997)

 

Il killer Soneji (protagonista del caso Ricorda Maggie Rose), che è evaso dal carcere in cui Alex Cross lo ha fatto rinchiudere, vuole vendicarsi del detective uccidendo lui e i suoi familiari. .

In Europa l'FBI dà la caccia al famigerato serial killer chiamato Mr. Smith, che uccide uomini e donne e li fa a pezzi. L'agente Pierce è a caccia di questo spietato killer ma, a un certo punto, la trama non è più lineare, ma si fa sempre più complessa. Chi è Mr. Smith? Nell'inseguimento, in cui sono coinvolti anche Alex Cross e il suo amico Sampson, cercheremo di individuare chi è il gatto e chi il topo.

La trama è un po' troppo tortuosa e intricata; nelle ultime pagine è difficile da seguire.

 

Jack & Jill (1997)

 

In questo romanzo il detective psicologo Alex Cross deve risolvere diversi casi, apparentemente scollegati fra di loro: chi sono Jack e Jill, che firmano con una poesiola i loro efferati crimini? Chi vuole la morte del presidente degli Stati Uniti? Chi uccide e sfregia i bambini di colore che frequentano la stessa scuola di Damon, figlio di Alex Cross?

Gli assassini sono molti e davvero è difficile individuarli tutti e catturarli. L'intera squadra di Cross partecipa attivamente, ma ci saranno ancora altre vittime prima che giustizia sia fatta.

Il gioco della donnola (1999)

 

Dietro i partecipanti ad un gioco di ruolo, I quattro dell'Apocalisse, Conquista, Vendetta, Guerra e Morte, si nascondono quattro criminali feroci. Gli omicidi sono efferati e i criminali non lasciano tracce, si nascondono come fa la donnola. Alex Cross è stressato, anche perché qualcuno sta uccidendo dei bambini. 

Per superare lo stress. Alex Cross si concede una lunga vacanza con la sua fidanzata Christine,  direttrice della scuola frequentata dai due bambini uccisi, Purtroppo Christine viene rapita.

Con la collaborazione di tutto l'FBI e dei servizi segreti Alex arriva a catturare uno dei quattro cavalieri....

La trama è molto complessa; i crimini si intrecciano fra loro, quasi che derivino dagli stessi responsabili, ma la loro cattura non è per niente facile.

 

Mastermind (2002)

 

Il Mastermind è un serial killer che ritiene di essere una “mente superiore” e commette ingegnosi e brutali assassini. Non sempre è lui ad uccidere: gli basta manipolare psicologicamente alcuni individui in modo che agiscano al posto suo e, successivamente, sbarazzarsene.

Qual è il suo piano? Non solo denaro, ma fama, successo e visibilità su tutti i media. Ha deciso di dare scacco matto alla polizia. Alex Cross e il Mastermind si  sfidano continuamente, ma Alex non ha indizi, mentre Mastermind ottiene successi terrificanti. Colpo di scena finale

Il caso Bluelady (2002)

 

"Tre topolini ciechi", così si denominano tre spietati killer che uccidono sia vittime innocenti, incontrate per caso sulla propria strada, sia persone appartenenti alle forze armate. 

Sampson, detective ed amico di Alex Cross, gli chiede aiuto per dimostrare l'innocenza di un condannato a morte ed entrambi si vedono costretti a indagare nella vita di militari, condannati a morte per crimini che non hanno commesso e che sembrano aver esercitato le loro funzioni in modo irreprensibile. Unico indizio: sembrano legati fra loro da un comune passato nella guerra in Vietnam. In casa delle vittime viene ritrovata una bambolina di paglia, come quelle realizzate in Vietnam.

Alex sa già chi sono i killer e ne conosce il nome, ma non riesce a individuare il movente dei loro crimini e, soprattutto, non sa chi sia il mandante dei loro orrendi crimini. Non deve dunque scoprire chi, ma perché.

Nella narrazione assistiamo a due relazioni amorose che nascono e si consolidano felicemente: quella tra Alex Cross e la sua collega Jamilla, da una parte; quella tra John Sampson e Billie, ma esse non ci distraggono in alcun modo dalla storia principale. Cercheremo anche noi di trovare qualche risposta alle numerose domande che Alex Cross si pone e ci avvicineremo, con lui, a verità sempre sofferte e sconvolgenti.

La narrazione, logica, lucida e intelligente, prende il lettore dalla prima all'ultima pagina. Alla fine Alex Cross riuscirà ad individuare tutti i responsabili di numerose atrocità del passato e del presente.

Questo romanzo è uno dei migliori tra le opere di Patterson.

Sulle tracce di Mary (2005)

 

Alex Cross sta godendo una vacanza tranquilla con i figli e la nonna a Disneyland. Non proprio una vacanza tranquilla: un killer uccide personaggi famosi del mondo del cinema. Gli omicidi sono numerosi e il killer si mostra particolarmente spietato.

Numerosi sono i colpi di scena, fino all'epilogo ma, in questo romanzo, Patterson sembra ripetere il suo collaudato cliché. I colpi di scena non ci convincono e il finale sembra alquanto forzato.

Come in altri romanzi, anche in questo i problemi personali del protagonista si intrecciano con la storia: Christine, madre del piccolo Alex, decide di lasciarlo definitivamente, affidandogli le cure del piccolo. Altre donne si alternano al fianco di Alex Cross, ma nessuna sembra destinata a diventare la sua compagna di una vita. Anche su questo piano, sembra di rileggere altri romanzi dell'autore, ben più coinvolgenti.

La memoria del killer (2006)

Il detective Alex Cross, uno psicologo-detective, che  sta dando la caccia ad una serie di killer psicopatici e seviziatori, vive con la moglie Maria ed i suoi tre figli. Sono una famiglia serena e felice.

Un giorno, mentre Alex è con la moglie, all'improvviso un killer spara ed uccide Maria, che muore tra le sue braccia.

Per tanti anni egli si tormenta, chiedendosi se il killer mirava a sua moglie o forse voleva uccidere proprio lui.

Dieci anni dopo, quando la ferita gli brucia ancora, un amico detective gli chiede di aiutarlo in un’indagine su uno stupratore seriale. Si tratta del cosiddetto Macellaio, che terrorizza le sue vittime con foto spaventose, poi le stupra, le mutila e, alla fine, fa loro un inchino.

Il Macellaio ha avuto una tormentosa infanzia, ed è proprio nel suo passato la risposta al perché della sua brutale violenza sulle vittime. Suo padre, quando lui non aveva nemmeno dieci anni, lo seviziava e gli imponeva di non parlare di ciò con nessuno.

Indagando sul Macellaio, Cross vede delle affinità con il comportamento del killer che ha ucciso sua moglie. Per rispondere a questi interrogativi, egli deve catturare il killer e scoprire nella sua memoria le risposte alle domande che ancora lo tormentano. Ma è lui l'assassino cercato per tanti anni? 

Il regista di inganni (2007)

 

Il regista di inganni è un romanzo della serie di Alex Cross, l’ex detective che deve nuovamente confrontarsi con il pluriomicida Kyle Craig, alias Mastermind, rinchiuso in un carcere di massima sicurezza nel Colorado.

In totale isolamento, a parte le visite dell’avvocato, Craig si comporta come un detenuto modello, ma sta realizzando il suo grande e folle piano: una serie di brutali omicidi per dimostrare di essere una "mente superiore".

Inizialmente, Craig agisce per interposta persona, mandando alcuni suoi simpatizzanti e sostenitori ad uccidere persone indifese, riuscendo a far mandare in onda i video degli omicidi che essi commettono. 

Successivamente egli porta a termine la sua spettacolare evasione, con la complicità del suo avvocato; uccide i suoi fanatici complici e poi organizza i brutali omicidi delle persone che odia di più, tra cui sua madre.

Inizia una lotta tra Craig e Alex Cross, che lo ha fatto arrestare e lo ricerca accanitamente, sfruttando i pochissimi indizi che Mastermind si lascia sfuggire, 

La trama è solida e ben costruita e, fino alla fine, i colpi di scena sono imprevedibili.

Il segno del male (2009)

 

Alex Cross sta festeggiando il suo compleanno quando riceve una telefonata: la sua giovane nipote Carolina è morta maciullata da una macchina per tritare il legname. Egli scopre che la ragazza faceva parte di uno squallido giro di escort e si prostituiva con uomini facoltosi, tra cui anche alcuni appartenenti all'organizzazione della Casa Bianca.

Gli inquirenti riescono a individuare un certo Zeus, un serial killer legato a personaggi potenti, che appare coinvolto ogni volta che scompare o viene uccisa una ragazza.

Durante le indagini Alex è molto preoccupato per la salute della nonna Nana. Intanto prosegue le ricerche di Zeus, il quale, nel facoltoso club delle escort, si presentava alle ragazze (due alla volta) con il viso coperto da un cappuccio; le legava con le manette, preferendo rapporti sadomaso e, non di rado, ne uccideva qualcuno.

Moriranno altre persone e altre ragazze. Una sola di loro, che era in coppia con Caroline e ha visto l'amica morire, a stento si salva e, dopo essersi ripresa dall'orrore vissuto, decide di dire tutta la verità e di far catturare Zeus.

A questo lieto fine contribuisce anche Nana, che si riprende e torna a casa. 

Il ritorno del killer (2010)

 

In questo romanzo si risolve definitivamente il rapporto di odio fra Kyle Craig e Alex Cross. Kyle deve assolutamente vendicarsi di Alex. che lo ha fatto imprigionare nel carcere di massima sicurezza del Colorado. Per riuscire ad ucciderlo, sceglie Siegel, un altro agente FBI, lo uccide e ne prende il posto, sottoponendosi a numerosi interventi di chirurgia plastica per assomigliare il più possibile al morto, usando, inoltre, parrucca, lenti a contatto e altro per rendersi del tutto somigliante a Siegel. 

Numerosi crimini sconvolgono San Francisco. Due cecchini, provvisti di armi micidiali precise al millimetro, stanno falcidiando personaggi molto in vista del mondo politico e della giustizia, oltre ad uccidere anche persone comuni. Alex dovrà individuare i mandanti di tali efferati crimini, cercando, nel contempo, di risolvere i suoi problemi personali. Christine, madre di Alì, si rifà viva nel momento sbagliato, mentre Alex è pronto a sposare Bree.

Alla fine il matrimonio riesce felicemente, ma .... Trionferà il bene sul male?

Qualcosa di personale (2015)

 

Il detective FBI afroamericano Alex Cross, dopo molti anni, decide di tornare nella città natale di Starksville, nel North Carolina, per una vacanza con i familiari. 

In realtà il soggiorno a Starkville si rivelerà un incubo. Il cugino Stefan, insegnante di educazione fisica, è accusato di aver torturato e ucciso  un suo studente e di aver stuprato una studentessa. La nipote di Alex è avvocato e dovrà difendere Stefan, che si proclama innocente.

Alex Cross dovrà scavare non solo negli eventi recenti, ma anche nei segreti familiari, cercando di mettere alla luce la verità sul proprio passato. Ritorna con la mente ai racconti dei suoi familiari e cerca di scoprire quale fine abbiano fatto i suoi genitori, scomparsi in circostanze misteriose.

Nello stesso periodo, collaborando con la polizia locale per i suoi motivi personali, Cross viene informato di una serie di brutali omicidi nell’alta società di Starksville, Coco è un bellissimo uomo che si traveste da donna, entra nelle case di donne attempate e danarose, indossa i loro abiti, la loro biancheria e le loro calze, si agghinda con i loro gioielli e le loro parrucche; le tortura e le uccide e, infine, esce così agghindato per farsi ammirare.  

Nelle sue indagini Cross e sua nipote scoprono che gli indizi contro Stefan sono stati alterati volutamente e giungono alfine alla verità. 

Il romanzo non si conclude con il solito lieto fine, ma ci offre un clamoroso colpo di scena, tutto da scoprire. 

Corsa verso l'inferno (2016)

 

Alex Cross è ormai sposato con la collega Bree. La sua famiglia ha accettato in affidamento la giovanissima Ava, con un passato di tossicodipendenza, che non riesce a riporre completa fiducia nella sua nuova famiglia, convinta di essere predestinata al fallimento.

Il detective deve affrontare una serie di efferati omicidi compiuti da diversi criminali. Uno di essi potrebbe essere un chirurgo plastico di successo. Alex dovrà non solo affrontare ostacoli nella ricerca dei colpevoli, ma anche difendersi da un giornalista che, nel suo blog, lancia contro di lui pesanti accuse, arrivando a farlo sospendere dal servizio. 

Alex non demorde, anzi è convinto di essere nel giusto e continua inesorabile la sua ricerca dei colpevoli. 

Il libro cattura dalla prima all'ultima pagina; un colpo di scena dopo l'altro ci conducono in questa corsa verso l'inferno della follia, della devastazione che la mente umana può compiere, del delirio omicida. E' un buon libro davvero, mai ripetitivo e sempre imprevedibile.

PETALI PROFUMATI - I nostri haiku

 

Se siete iscritti a Facebook e volete cimentarvi con la scrittura degli haiku, oppure siete esperti e volete contribuire con i vostri componimenti, vi invito a iscrivervi al mio gruppo PETALI PROFUMATI - I nostri haiku.  Il link per gli iscritti a facebook è https://www.facebook.com/groups/petaliprofumati/ 

Sono graditi coloro che amano l'arte, la bellezza e coloro che vogliono leggere o scrivere haiku. Il gruppo organizza giochi e gare di haiku (in premio diamo pergamene virtuali).