NAPOLI - CAPPELLA SAN SEVERO

TRE GIORNI A NAPOLI - I PRESEPI A SAN GREGORIO ARMENO

Propongo una imperdibile visita di tre giorni a Napoli Centro, per visitare i luoghi d'arte e cultura, così numerosi ed indimenticabili in questa splendida città.

 

2° giorno; Suggeriamo di fare una puntata al Museo nazionale (tutta la mattinata) e, successivamente, a Piazza del Gesù, D'obbligo fermarsi alla Cappella San Severo col Cristo velato e al Chiostro di S.Chiara

Non ve ne pentirete!

Cappella San Severo

La cappella San Severo (detta anche chiesa di Santa Maria della Pietà o Pietatella) è tra i più importanti musei di Napoli. La cappella ospita numerose statue e gruppi marmorei, tra cui molto ammirate sono le statue della Pudicizia e del Disinganno, oltre al capolavoro del Cristo velato, conosciuto in tutto il mondo per il suo velo marmoreo che quasi si adagia sul Cristo morto. 

IL CRISTO VELATO

 

E' una celeberrima opera scultorea in stile barocco,  realizzata nel  1753 da Giuseppe Sammartino, molto apprezzata dallo scultore Antonio Canova.

La scultura, commissionata da Raimondo di Sangro, principe di Sansevero, mostra il Cristo sdraiato su un letto, ricoperto da un velo che evidenzia tutte le forme del corpo di colui che ivi giace, compresi i segni della sofferenza sul viso e sul corpo.

Nella Cappella, accanto al Cristo velato, è possibile ammirare numerosi gruppi marmorei, rappresentanti le virtù: amor divino, decoro, disinganno, dominio di se stessi, educazione, liberalità, pudicizia, sincerità, soavità del giogo coniugale, zelo della religione. Le statue sono state realizzate da vari scultori, tra cui Queirolo e Celebrano, ma non mancano attribuzioni incerte.

Vi sono, inoltre, altre statue, come i monumenti a diversi personaggi della famiglia Di Sangro e due statue di Santi.

 

MACCHINE ANATOMICHE

 

Nella Cavea sotterranea della Cappella sono conservate notevoli opere di pregiata natura o manufatti, tra cui i due studi anatomici, chiamati Macchine anatomiche, ossia due corpi scarnificati, uno di una donna incinta e l'altro di un uomo, entrambi in posizione eretta, dove è possibile osservare il sistema cardiovascolare in perfetta evidenza. Tuttora non si conoscono i dettagli dell'esecuzione così dettagliata dell'interno dei due corpi. 

RAIMONDO DI SANGRO, PRINCIPE DI SAN SEVERO

 

A titolo di curiosità, riporto un brano, tratto da Storie e leggende napoletane di BENEDETTO CROCE (1919)

Il principe di San Severo (...) riuniva alle arti diaboliche capricci da tiranno, opere di sangue e atti di raffinata crudeltà. .. Al'artista che gli scolpì per la sua cappella Il Cristo morto, trasparente sotto un velo di marmo, e che vi lavorò la vita intera, fece cavare gli occhi, affinché non eseguisse mai per altri così straordinaria scultura.

 

 

Orari di visita: dal lunedì al sabato ore 10,00 – 17,40 Domenica ore 10,00-13,10. Prezzo 7 euro.