Ricette cilentane

Zeppole bollite
Zeppole bollite
RICETTE TIPICHE CILENTANE

Zeppole bollite
Versate la farina in acqua bollente, a cui avrete aggiunto un filo d'olio, un po' di sale e uno spruzzo di liquore (anice o sambuca), mescolando bene. Quando l'impasto si stacca dalle pareti della pentola, versatelo sul marmo unto con un po' d'olio; formate dei sottili cordoni lunghi circa 30 cm., ripiegate le due estremità verso il centro in modo da dare loro la forma di una doppia zeppola; friggetele in olio caldo. Dopo averle scolate, conditele con miele e confettini (diablitos).

Zucchine all'uovo

Lavate g. 700 di zucchine, Tagliatele nel senso della lunghezza, togliete la parte interna spugnosa con i semi; tagliatele a tocchetti. Mettete in una casseruola due cucchiai d'olio e fatevi rosolare una cipolla affettata; unite le zucchine, insaporitele, aggiungete due pomodori a pezzettini, sale, pepe; aggiungete acqua q.b. per completare la cottura. Nel frattempo sbattete 3 uova con un po' di formaggio grattugiato. A fine cottura, lasciando la pentola sul fuoco, versate le uova, mescolate e fate rapprendere. Servite con fette di pane casareccio abbrustolito e formaggio grattugiato.

Ciambotta
Scegliete in uguale quantità alcune melanzane, alcune peperoni e alcune patate. Sbucciate, lavate e tagliate a grossi tocchi le patate e le melanzane, a strisce i peperoni. Fate dorare uno spicchio d'aglio in un tegame con dell'olio; aggiungete prima le patate, facendole dorare da tutti i lati; unite le melanzane e i peperoni, rigirando spesso affinché non attacchino e aggiungendo acqua q.b. Incoperchiate e portate lentamente a cottura. Se lo preferite, potete aggiungere dei pomodori, in modo da ottenere un intingolo più saporito. Servite anche freddo, spruzzando in superficie delle erbette fresche (prezzemolo o basilico tritati).

Maracucciata

Si tratta di una speciale polenta, realizzata con farina di grano e maracuoccio, prodotta nel Cilento.

In una pentola fate bollire l'acqua con un po' di sale. Mettete a fuoco basso e versate lentamente la farina, mescolando energicamente col cucchiaio di legno per evitare che si attacchi. In una padella fate soffriggere una cipolla affettata sottilmente con alcune chcchiaiate di olio. Appena sarà imbiondita, schiumate la cipolla e versatela nella pentola della maracucciata. Nell'olio rimasto nella padella friggete alcuni crostini di pane e un po' di peperoncino piccante. Versate il tutto nella maracucciata, mescolate energicamente e servite.

UOVA A PANE CUOTTO (ricetta campana)

Fate soffriggere in una padella due cucchi...aiate di olio d'oliva, una cipolla affettata e un pugnetto di prezzemolo tagliuzzato. Aggiungete sale e pepe e fate ben insaporire. Aggiungete acqua q.b. Infine rompete, una alla volta, quattro uova nel sugo; fate rapprendere. Nel piatto di ciascun commensale disponete dei crostini di pane; ricoprite col sugo e un uovo.
Se volete realizzare una pietanza più saporita, nel sugo di cottura versate g. 400 di pomodori a dadini, fate cuocere e poi procedete secondo la ricetta.

Ragù di castrato

Occorrente: 1 kg. di castrato; 1 kg. di pomodori; 1 cipolla; olio d'oliva; sale; pepe; prezzemolo.

Fate rosolare in 2 cucchiai d'olio la cipolla affettata; aggiungete la carne di castrato tagliata a pezzi; rigirate bene e aggiungete i pomodori a pezzetti o passati; aggiungete sale e pepe e fate ciuocere lentamente per circa due ore, rigirando spesso. A fine cottura aggiungete un trito di prezzemolo.

Lessate g. 500 di fusilli; scolateli; conditeli col sugo e servite con formaggio caprino grattugiato.

Salsiccia e broccoli

Lavate e pulite 1 kg. di broccoli (cime di rapa). In un tegame a bordo alto fate dorare uno spicchio d'aglio in tre cucchiai di olio; aggiungete i broccoli, rigirateli accuratamente; abbassate il fuoco e aggiungete 6 salsicce di maiale; rigiratele spesso e punzecchiatele con la forchetta per far fuoriuscire il grasso e farle cuocere internamente; aggiungete solo un filo d'acqua e cuocete a fuoco basso per mezz'ora.

CAVATIELLI

Occorrono 1/2 kg. di farina di grano tenero del tipo 00 e 1/2 kg. di farina di grano duro. Disponetele sulla spianatoia e impastatele con tanta acqua calda fino a raggiungere la consistenza desiderata. Con le mani bagnate stendete la pasta ottenendo dei cilindretti. Divideteli in tubetti e, premendo col pollice, ricavatene i cavatielli. Lessateli in acqua salata e scolateli. Conditeli con un buon sugo di pomodoro e servite con formaggio grattugiato.

PETALI PROFUMATI - I nostri haiku

 

Se siete iscritti a Facebook e volete cimentarvi con la scrittura degli haiku, oppure siete esperti e volete contribuire con i vostri componimenti, vi invito a iscrivervi al mio gruppo PETALI PROFUMATI - I nostri haiku.  Il link per gli iscritti a facebook è https://www.facebook.com/groups/petaliprofumati/ 

Sono graditi coloro che amano l'arte, la bellezza e coloro che vogliono leggere o scrivere haiku. Il gruppo organizza giochi e gare di haiku (in premio diamo pergamene virtuali).