LA SCUOLA PITAGORICA      DEMOCRITO       ARISTOTELE  

FILOSOFIA CRISTIANA   LA CONCEZIONE DEL'UOMO NEL RINASCIMENTO

IL RINASCIMENTO E LA POLITICA     TOMMASO MORO

NICCOLO' MACHIAVELLI   MICHEL DE MONTAIGNE

GIORDANO BRUNO   FRANCESCO BACONE

LA RIVOLUZIONE ASTRONOMICA   GALILEI

IL RAZIONALISMO   CARTESIO   SPINOZA    LEIBNIZ

L'EMPIRISMO   LOCKE    HUME   L'ILLUMINISMO

ROUSSEAU   VICO   KANT

 

 

 

DAL GEOCENTRISMO ALL’ELIOCENTRISMO

 

Nella Fisica Aristotele espone la sua concezione dell'universo, che concepisce diviso in due mondi qualitativamente diversi:

  • il mondo terrestre,  chiamato mondo sublunare, che comprende la Terra; esso è costituito da quattro elementi: la terra e l'acqua che, essendo pesanti, hanno un movimento rettilineo verso il basso, l'aria e il fuoco che, essendo leggeri, hanno un movimento verso l'alto. I due elementi più pesanti tendono a posizionarsi verso il centro dell'universo, costituendo il globo terracqueo;  due elmenti leggeri costituiscono l'atmosfera che circonda la Terra. Il mondo sublunare è imperfetto e corruttibile, è il mondo del divenire e dei cambiamenti;
  • il mondo celeste o sopralunare, che comprende la Luna, Mercurio, Venere, il Sole, Marte, Giove, Saturno ed il cielo delle stelle fisse. Esso è costituito da un quinto elemento (o essenza): l'etere, che è invisibile,  eterno ed inalterabile.

Tutti i cieli sono retti da intelligenze divine.

L'universo aristotelico era unico, chiuso, finito e limitato (limite = perfezione).

 

RIVOLUZIONE ASTRONOMICA

Con il termine Rivoluzione astronomica si indica una nuova visione dell'universo,  che ha dato avvio alla Rivoluzione scientifica.

La cosiddetta teoria copernicana dell'universo non è solo il frutto della riflessione e degli studi di fisici e astronomi, quali Copernico, Galilei e Keplero, ma ha ricevuto un significativo impulso anche da Giordano Bruno, al quale si deve la nuovissima concezione dell'infinità dell'universo, in cui sono possibili altre forme di vita, oltre a quelle terrestri.

 

COPERNICO

La concezione copernicana dell'universo è detta eliocentrica perché propone il Sole al centro delluniverso.

 

L'eliocentrismo non è una teoria del tutto nuova e non è stata proposta per la prima volta da Copernico. Per primi furono i pitagorici ad ipotizzare al centro dell'universo un fuoco (detto hestia);  successivamente Aristarco di Samo propose di sostituire al fuoco centrale il sole.

 

La concezione copernicana  è indubbiamente rivoluzionaria rispetto al geocentrismo, ma l'universo di Copernico presenta ancora molte caratteristiche di quello proposto da Aristotele: un universo chiuso, finito, contenuto entro il cielo delle stelle fisse. Anche Copernico pensa che il movimento dei corpi celesti sia circolare e sostiene che la forma dell’Universo è sferica, perché questa forma è la più perfetta.

PETALI PROFUMATI - I nostri haiku

 

Se siete iscritti a Facebook e volete cimentarvi con la scrittura degli haiku, oppure siete esperti e volete contribuire con i vostri componimenti, vi invito a iscrivervi al mio gruppo PETALI PROFUMATI - I nostri haiku.  Il link per gli iscritti a facebook è https://www.facebook.com/groups/petaliprofumati/ 

Sono graditi coloro che amano l'arte, la bellezza e coloro che vogliono leggere o scrivere haiku. Il gruppo organizza giochi e gare di haiku (in premio diamo pergamene virtuali).